Arrivano 65 milioni tra elettrico e ibrido plug-in. Lunedì 18 ottobre è invece atteso sul tavolo del Governo il Documento programmatico di bilancio, che costituisce l’ossatura della manovra

Via libera del governo al decreto fisco – lavoro, con uno scontro in Cdm tra Pd e M5s che avrebbero chiesto il rifinanziamento del reddito di cittadinanza, e la Lega a frenare. Alla fine, la decisione di rifinanziare la misura di sostegno. «A fronte dell’andamento delle richieste – ha reso noto il Governo nel comunicato diffuso al termine del Consiglio dei ministri -, sono stanziati, per il 2021, 200 milioni di euro per il Reddito di Cittadinanza». La riunione del Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi è iniziata dopo quasi due ore e un quarto di ritardo. Uno slittamento dovuto, stando a quanto hanno spiegato fonti di governo, a un confronto con le Regioni sulle misure relative alla sicurezza sul lavoro, ovvero le norme per arginare infortuni e morti bianche. In particolare, si sarebbe discusso del ruolo dell’Ispettorato nazionale del lavoro (Inl) rispetto alle Asl.

Un provvedimento (“Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili”) quello approdato sul tavolo del Consiglio dei ministri che ha in pancia le nuove norme sulla sicurezza del lavoro e sul fisco. Una soluzione che consente di agevolare i lavori parlamentari di esame e conversione del provvedimento, considerato anche l’imbuto che rischia di delinearsi alla Camera e al Senato con la sessione di bilancio e le riforme in ambito Piano nazionale di ripresa e resilienza. Lunedì 18 ottobre è invece atteso sul tavolo del Governo il Documento programmatico di bilancio, che costituisce l’ossatura della manovra. È possibile che il braccio di ferro nella maggioranza che si è sviluppato sul reddito di cittadinanza possa avere delle ripercussioni anche in quella sede (lunedì sarà anche il giorno dei ballottaggi delle elezioni amministrative).

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *